Il regno vegetale come il ponte tra l’uomo e il suo inconscio

“Il maestro Tibetano, ha indicato il regno vegetale come il ponte tra l’uomo e il suo inconscio. Secondo Jung, per ogni uomo esiste un inconscio, collettivamente condiviso con tutti gli altri esseri umani, dal quale hanno orine moltissime malattie. Il grande abuso e mal uso che la medicina ortodosso fa di tanti farmaci è destinato a diminuire e poi a terminare in futuro.” Douglas Baker

🌲 Per correggere gli squilibri che sopraggiungo nell’uomo non c’è modo migliore che ricorrere alla Natura, alle sue pregiate essenze da cui ha avuto origine. 🌲i rimedi floreali, quali fiori di Bach e oli essenziali, agiscono sulle strutture più profonde dove la malattia ha avuto origine. 🌲 Comprendendo la perfezione delle piante, in particolare modo dei Fiori, perfezione alta e sublime, possiamo capire in che modo i rimedi floreali riescono a raggiungere le strutture profonde dell’umanità, causa delle tante malattie che affliggono questo pianeta.

Credo nei rimedi floreali, nel loro potere e grande servizio che compiono con il fine di rafforzare e purificare i veicoli dei corpi di ogni essere umano. Credo che il dolore è una questione che riguarda il livello eterico. Può essere facilmente prodotto o alleviato dalle attitudini della mente e dai corrispondenti rimedi floreali. Esistono precise correlazioni tra sintomi, raggi, pietre, pianeti, suoni, musica, colori e alimenti.



26 visualizzazioni