Curarsi con la Terra, l'argilla e Earthing



Con questo nuovo articolo, continuiamo il viaggio che parla del pianeta

nel quale viviamo, ci muoviamo e siamo, la Terra.

Infondo all'articolo vorrei donarti una nuova meditazione-esercitazione gratuita che ho aggiunto anche al sito!

Curarsi con la terra

Ci sono testimonianze molto antiche sull’uso dell’argilla.

La maggior parte dei popoli antichi conoscevano le sue immortali proprietà e ne facevano grande uso, sia internamente che esternamente.

Galeno, celebre anatomista greco non mancò nei suoi scritti di elogiarne le qualità e proprietà. Il greco Dioscoride, amante dell’argilla e dei suoi benefici ne descrive dettagliatamente tutte le proprietà antinfiammatorie, disintossicanti, emostatiche, astringenti, cicatrizzanti.

A fine 1800, Sebastian Kneipp già divulgatore dell’idroterapia, conferma che non vi è miglior medicina che agisca come l’argilla.

Fino ad arrivare ad Adolf Just, un libraio tedesco che divenuto un guaritore, aprì una casa di cura nella quale utilizzava la tecnica dell’argilloterapia per curare un'infinita serie di malanni e disturbi, in forma di compresse, impacchi, bagni, impiastri etc.

L’argilla è un minerale, o meglio un insieme di minerali tra loro armonicamente coesistenti.

Contiene quasi tutti i minerali e tra essi anche quelli definiti pesanti: argento, ferro, oro, piombo, rame, e stagno. Ma la loro quantità è cosi piccola da essere considerata omeopatica.

Le numerosissime proprietà dell’argilla:

Antisettica:

antisettica naturale che permette di salvare gli elementi rigeneratori utili all’organismo.

Antitossica:

contrasta preparati tossici per l’organismo.

Assorbente:

ottima per eliminare odori e sapori poco gradevoli da oli, alimenti o medicinali.

E per filtrare tutto ciò che è nocivo, pus, gas, fluidi, e cattivi odori.

Battericida, Cicatrizzante:

ottima per curare ferite e piaghe.

Energizzante:

ha grandi capacità toniche e riequilibranti nei confronti della cellula, capacità connesse alla grande quantità di oligoelementi di cui è composta.

L’argilla si può applicare sul corpo, o anche ingerire, si attiva grazie ad un meccanismo di osmosi: liquidi cellulari, frequentemente impregnati di tossine idrosolubili, vengono attratti dalla soluzione argillosa concentrata, che li assorbe e attraverso le feci e le urine viene espulsa dal corpo.

Si comporta quindi coma la carta assorbente che toglie ciò che è, in questo caso negativo, intossicante, insalubre, mentre contemporaneamente cede sostanze rivitalizzanti ed energetiche.

Ci sono diversi tipi di argilla in commercio, io posso consigliare solo quella che ho provato sulla mia pelle e internamente, e si tratta dell’argilla illite, è una delle meglio protette dall’inquinamento, e quindi una delle più pure, perché si raccoglie tra i 50 e 70 metri sotto la roccia!

L’illite in Europa è una delle argille più diffuse e meno care, è universale, in quanto si adatta a tutti ed ad ogni età, aderisce perfettamente alla pelle e ha un altissimo potere di assorbimento delle impurità che trova sul e nel corpo.

Ha un’azione immediata sugli ematomi, riducendo e spesso impedendo il rossore e il gonfiore, bloccando immediatamente l’effetto dell’ustione, delle storte, delle distorsioni lussazioni, e delle otiti.

Solo l’argilla verde illite, ha il diritto della denominazione verde.

Una corretta alimentazione, combinata con una buona circolazione dei nutrienti e dei grassi, insieme anche all’aggiunta del bagno derivativo e della luce solare sulla pelle, costituiscono basi fondamentali per avere una salute radiante.

Se soffri di ipertensione, non devi bere argilla, ne come acqua d’argilla ne nella forma più torbida detta acqua argillosa. Potrebbe portare palpitazioni.

Non assumere farmaci o la pillola con un bicchiere d’acqua d’argilla, e in generale se si stanno facendo cure farmacologiche in quanto l’argilla potrebbe assorbire oi medicinali.


Cos’è e come preparare l’acqua d’argilla?

È il liquido semitrasparente che si crea quando l’argilla si deposita nel fondo del bicchiere.

Si assume per massimo 21 giorni, meglio la mattina a stomaco vuoto, al risveglio.

La sera si versa un cucchiaino da caffè (non metallico) nel bicchiere con acqua più pura possibile, mescolate l’argilla e coprite poi il bicchiere lasciando tutta la notte il composto a temperatura ambiente.

La mattina seguente bevete l’acqua e buttate l’argilla rimasta sul fondo.


A cosa serve questa cura?

-drena l’organismo, va a cercare nei reconditi recessi del corpo, scorie e i più piccoli elementi estranei.

-pulisce il sangue, in 3 settimane fluidifica il sangue spesso, quello nero schiarisce e quello chiaro intensifica (maggior ferro)

-contribuisce a portare maggior ferro nel corpo, ottimo per le persone anemiche

-ripara piccole lesioni, come ad esempio la gola irritata, ulcere allo stomaco, irritazioni all’intestino etc.

Provare per credere la meraviglia di questa semplice cura, io di solito, faccio cicli di 21 giorni con una pausa di 1 mese e  i miei corpi ringraziano!

-------------------------------------------------------

Come già vi abbiamo scritto attraverso la nostra pagina La Casa dei 7 Raggi,

per rafforzare la connessione con la terra, oltre che iniziare ad utilizzare l'argilla, è molto benefico camminare a piedi nudi, in un prato, in spiaggia o sulla roccia.

Naturalmente per i più coraggiosi, anche durante l’inverno è benefico camminare a piedi nudi, l’importante è poi riportare calore.

Pediluvi, massaggi ai piedi e riflessologia plantare, stimolano il flusso energetico femminile e favoriscono una miglior irrorazione sanguigna degli organi femminili e dei reni.

La sera prima di dormire, consiglio un breve massaggio i piedi con olio vegetale a tua scelta, io ho creato un olio speciale, un oleolito con olio evo profumato ai fiori di lavanda.

Più siamo sradicati e più ci sentiamo frenetici, stanchi, distratti, frettolosi, agitati, con mille pensieri che vorticosamente si muovono qui e là, iniziamo una cosa e non la portiamo a termine, andiamo sempre di fretta pensando di dover raggiungere chissà quale meta, e quando ciò accade

Ritornare alla terra è un buonissimo esercizio, richiede poco tempo, e può essere svolto più volte al giorno, placa la mente e permette di accedere a spazi intuitivi e sacri dentro di te, puoi farlo direttamente con la terra oppure....


con te,

un abbraccio di 7 colori,

Federica

35 visualizzazioni